Il Museo Plart riapre le porte al pubblico

napoli

evento
Dal lunedì al venerdì

Il 25 gennaio 2021, in occasione del suo tredicesimo anno di vita, il Plart riapre al pubblico. Dal lunedì al venerdì, i visitatori potranno nuovamente accedere agli ampi spazi della sede di Napoli in via G. Martucci n. 48. Si potrà, comunque, accedere solo ed esclusivamente su prenotazione e rispettando l’obbligo della mascherina, secondo il seguente orario:

10.30 – 13.00 / 15.30 – 18.00

Visitare il Museo Plart equivale a intraprendere un viaggio nella memoria attraverso gli oggetti di una delle collezioni di plastiche storiche più organiche al mondo. Accanto a opere di importanti artisti e designer contemporanei italiani e internazionali del calibro di Tony Cragg, Haim Steinbach, Peter Ghyczy, Andrea Branzi, Enrico Baj e Ugo La Pietra, il cuore della raccolta è rappresentato da una curiosa e raffinata serie di oggetti di design anonimo che raccontano la storia di questo variegato e duttile materiale dalla seconda metà dell’Ottocento ai giorni nostri: borse, gioielli, arredi, utensili comuni, elettrodomestici, giocattoli e apparecchi radio, realizzati in bois durci, celluloide, acrilico, resina fenolica, polietilene, polistirene, pvc, abs e altri polimeri sintetici. L’eccezionale connubio tra arte e design d’autore è testimoniato dai tanti prototipi progettati negli anni Sessanta e Settanta dalla Gufram, come il Capitello firmato dallo Studio65, il Cactus di Guido Drocco e Franco Mello, il Pratone di Giorgio Ceretti, Pietro Derossi e Riccardo Rosso, la Farfalla e il Pavé Piuma di Piero Gilardi, tutti in poliuretano.

Due le tappe fondamentali in cui il percorso espositivo si snoda:

– la mostra “In sintesi Plart. Il fascino del Novecento” a cura di Pina Di Pasqua, dove il XX secolo viene raccontato per decadi;

– l’iconica teca progettata dallo Studio MdAA, che ospita una selezione ragionata della collezione.

Circolando da una sala all’altra, inoltre, i visitatori avranno la possibilità di fare incontri che destano stupore e meraviglia, come davanti alle Ballerine di Riccardo Dalisi o alla gigantesca Dafne, scultura site-specific realizzata da Mario Coppola.

Per prenotazioni, inviare una e-mail a info@plart.it oppure telefonare al numero 081 19565703.